EPSI. Échanges de pratiques entre formateurs pour une societe inclusive

Contesto

Il progetto EPSI (Échanges de pratiques entre formateurs pour une société inclusive) parte dalla constatazione che in differenti paesi europei un grande numero di formatori e insegnanti operano e sviluppano percorsi pedagogici sui temi della cittadinanza e dell’inclusione, con l’obiettivo di favorire l’integrazione delle persone (bambini, adolescenti, adulti) che oggi raggiungono l’Europa. Tuttavia, queste pratiche, approcci e azioni non sono sufficientemente condivisi e non costituiscono un catalogo di risorse sufficientemente ben identificate, visibili e pubblicizzate.

Il progetto

Il progetto EPSI prevede vari percorsi formativi e pedagogici innovativi, percorsi di inclusione rivolti a rifugiati, alunni, attori associativi, istituzionali, culturali. A conclusione del progetto, si intende creare un patrimonio condiviso che comprenda gli strumenti e gli approcci pedagogici di ciascuna delle associazioni partner; costruire un approccio interculturale innovativo per combattere l’esclusione. Il progetto, della durata di due anni, prevede 6 incontri transnazionali e 4 attività di formazione.

Titolo originale EPSI –  ÉCHANGES DE PRATIQUES ENTRE FORMATEURS POUR UNE SOCIETE INCLUSIVE
Luoghi del progetto Francia, Belgio, Italia, Lussemburgo
Beneficiari Personale delle associazioni partner
Partner locali Capofila: ACT; Partner: COSPE, CGè, 4Motion
Data del progetto settembre 2018 – agosto 2020