Via lactea: delegazione cubana incontra Fabio Picchi e altre eccellenze toscane

La delegazione cubana del progetto Via lactea di COSPE onlus visiterà le tante diverse eccellenze toscane nella produzione del latte. Da Mukki a Latte Maremma… Giovedì 19 invece sarà al C.bio di Fabio Picchi. 

A Cuba, la filiera corta ed ecologica, è stata un’esigenza: dopo la caduta del blocco sovietico negli anni’90 e il crollo delle grandi produzioni industriali destinate all’export, il modello agricolo cubano ha dovuto trovare un’alternativa valida e immediata che garantisse alle persone la sopravvivenza. In Italia spesso si tratta di una moda o di un lusso, a volte invece di una vera e propria filosofia di vita. Come nel caso di Fabio Picchi: i suoi ristoranti e il suo nuovo supermercato bio nel centro di Firenze, sono lì a rappresentare il suo lungo impegno nell’ambito della promozione delle produzioni bio, sane, ecologiche, di basso impatto ambientale e buone.

Per questo COSPE onlus, che, nell’ambito del progetto di sostegno alle cooperative cubane che producono latte, Via lactea, ospita a Firenze una delegazione di produttori, tecnici, docenti e funzionari del settore pubblico cubani in una visita alle eccellenze toscane e ha pensato di fare incontrare queste due realtà. Un incontro, un confronto e un scambio in cui si parlerà di due mondi lontani ma che combattono lotte simili. La conversione verso l’agro-ecologia è infatti una battaglia che riguarda tutto il pianeta. Un modello agricolo che riduca il consumo d’acqua, l’inquinamento e fronteggi i cambiamenti climatici è qualcosa che ci riguarda tutti.

Il focus su Cuba poi è particolarmente interessante, perché degli aspetti economici di quest’isola, spesso relegata nell’immaginario collettivo a puro folklore, ne sappiamo poco.  In pochi sanno che dagli anni ’90 ad oggi l’agricoltura e l’allevamento a Cuba hanno subito un grosso contraccolpo, le produzioni intensive hanno lasciato un territorio depauperato e difficile da recuperare, gli uragani e le gravi carenze di cui ancora questi settori soffrono, dalla mancanza di organizzazione, alla bassa produttività, alla mancanza di strutture e infrastrutture, lo rendono un settore in grave crisi.

A subirne le maggiori conseguenze è un prodotto come il latte, alimento–base, nella dieta cubana e indispensabile per i bambini, ma la produzione nazionale annuale di 600 milioni di litri riesce a soddisfare solamente il 50% della domanda interna. Per questo COSPE sostiene con un progetto finanziato dall’Unione Europea 8 cooperative agricole che producono latte. La delegazione incontrerà istituzioni, realtà agricole interessanti e le eccellenze toscane, tra cui il Dipartimento Ricerca e Innovazione di Mukki latte, l’azienda agricola Floriddia e la Facoltà di veterinaria dell’Università di Pisa, la Cooperativa Agricola Emilio Sereni e l’Associazione AVeProBi di Verona per la visita ad un caseificio e per un’esperienza di produzione di latte biologico. Infine la delegazione visiterà la Fiera agricola a Grosseto insieme a Latte Maremma.

Vi aspettiamo all’incontro giovedì mattina ore 10 al C.BIO via della mattonaia 3A.

23 marzo 2018