COSPE RICERCA UN/UNA CAPO PROGETTO IN PALESTINA

Progetto: “Spazi femministi, pratiche trasformative e partecipazione politica delle donne e donne con disabilità in Palestina”

Il progetto è finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo nell’ambito del programma “AMAL Donne e Democrazia” (Lotto 2 – Promozione della partecipazione attiva delle donne nella sfera pubblica e rivitalizzazione del discorso femminista in Palestina).

Il progetto ha come obiettivo principale la promozione dell’uguaglianza di genere e dei diritti umani in Palestina, specificamente attraverso la promozione della partecipazione attiva delle donne e delle donne con disabilità nella sfera pubblica.

L’intervento è caratterizzato dall’applicazione della metodologia del positive deviance approach e dell’adaptive leadership, nonché un generale approccio di genere teso a far emergere saperi e risorse femminili, sia a livello di organizzazioni sia di gruppi di donne, e la costruzione partecipata di agende pubbliche delle donne.

Principali responsabilità e mansioni:

  • Responsabilità nel raggiungimento di risultati e obiettivi del progetto e del rispetto delle procedure previste dal contratto di finanziamento firmato: coordinamento, gestione, esecuzione e monitoraggio del progetto, in tutte le fasi di programmazione e realizzazione secondo i piani operativi annuali approvati, e nel rispetto delle procedure interne e del finanziatore.
  • Responsabilità sulla corretta gestione amministrativa del progetto: controllo dei piani finanziari e di spesa, della coerenza e corretta archiviazione dei documenti giustificativi di spesa, del corretto uso del sistema di contabilità e del rispetto delle regole del donatore. Analisi delle criticità.
  • Responsabilità sulla corretta elaborazione dei documenti relativi alla realizzazione del progetto: elaborazione dei piani esecutivi periodici ed eventuale integrazione ed aggiornamento, formulazione di eventuali variazioni che devono essere approvate dal donatore, formulazione di note informative e rapporti sulle attività realizzate, elaborazione della rendicontazione finanziaria e narrativa secondo le regole del donatore, raccolta ed elaborazione di tutti i documenti allegati necessari.
  • Responsabilità nella contrattazione, gestione, supervisione e monitoraggio del personale in loco, gestione dei contratti, supervisione e monitoraggio dei compiti e delle attività realizzate.
  • Responsabilità nella gestione degli acquisti, nel rispetto delle procedure del finanziatore.
  • Definizione del piano di comunicazione del progetto e partecipazione all’elaborazione dei materiali di advocacy, visibilità e comunicazione.
  • Cura delle relazioni e degli accordi con le organizzazioni partner del progetto e con l’equipe COSPE in Palestina ed in Italia; valorizzazione di sinergie e scambi anche con altri progetti realizzati nel paese.

Requisiti

  • Laurea e/o Master in Cooperazione allo sviluppo, Scienze sociali, Scienze Politiche o equivalenti;
  • Minimo 5 anni di consolidata esperienza in gestione (amministrativa, finanziaria e risorse umane) di progetti e programmi di cooperazione e sviluppo;
  • Minimo 3 anni di lavoro all’estero, anche non continuativi;
  • Comprovata esperienza di gestione di progetti complessi di cooperazione internazionale, dal punto di vista operativo e amministrativo;
  • Capacità di progettazione su temi di interesse per il COSPE e con modalità partecipative;
  • Buona conoscenza delle procedure e norme e dei meccanismi di finanziamento dei principali donatori (AICS, UE, enti di governo locale, fondazioni italiane e internazionali, ecc.);
  • Conoscenza ed uso di strumenti di monitoraggio e valutazione di progetti e programmi;
  • Ottime capacità di stabilire e mantenere relazioni esterne con ONG, enti governativi, istituzioni pubbliche, agenzie, organizzazioni e imprese in ambito profit;
  • Ottime capacità di relazionarsi con colleghi, collaboratori, volontari, donatori privati;
  • Buona conoscenza informatica;
  • Ottima conoscenza della lingua Inglese e Italiana;
  • Condivisione della mission, dei valori e delle strategie di COSPE.

Requisiti preferenziali

  • Laurea e/o Master sui seguenti temi: dei diritti delle donne e delle persone disabili, uguaglianza di genere, counselling psico-sociale, diritti umani, partecipazione politica;
  • Esperienza lavorativa pregressa in Palestina, e/o in Medio Oriente e in altri paesi arabi;
  • Esperienza di coordinamento di progetti di cooperazione internazionale con focus su diritti umani, diritti delle donne, uguaglianza di genere, processi partecipati e partecipazione politica;
  • Coordinamento multi-progettuale e multi-settoriale;
  • Conoscenza della lingua araba;
  • Capacità di organizzare e coordinare il lavoro di gruppo;
  • Problem Solving e capacità di pianificazione;
  • Flessibilità relazionale;
  • Capacità di esercitare leadership in contesti di stress.

 

Durata del contratto: 12 mesi rinnovabili a scadenza, a partire da Febbraio 2020.

INQUADRAMENTO CONTRATTUALE: Co.co.co. come cooperante espatriato.

RETRIBUZIONE: commisurata alle reali esperienze del/la candidato/a.

 

Se interessate/i, si prega di inviare il proprio Cv in italiano, corredato da una lettera di presentazione,  all’indirizzo risorse.umane@cospe.org specificando nell’oggetto del messaggio “AMAL Palestina – 2020”,  entro e non oltre il 09/01/2020.

Le candidate ed i candidati preselezionate/i saranno invitate/i ad un colloquio. Nessuna notifica verrà inviata alle candidature non preselezionate.

La persona selezionata dovrà sostenere un periodo di orientamento presso la sede Cospe di Firenze, della durata di alcuni giorni, prima della partenza.

Non saranno presi in considerazione CV non corrispondenti ai requisiti richiesti.