COSPE RICERCA UN/UNA CAPO PROGETTO IN PALESTINA

Progetto: “TERRA E DIRITTI – Percorsi di Economia Sociale e Solidale in Palestina”

Il progetto ha come obiettivo principale l’applicazione dei diritti economici e sociali della popolazione palestinese attraverso il miglioramento delle condizioni istituzionali, sociali e di rispetto del diritto internazionale per l’accesso sostenibile alle risorse e lo sviluppo sociale e solidale, in Cisgiordania, nelle aree di Salfit, Gerusalemme Nord-Ovest, Betlemme e Hebron Sud.

Il progetto è finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, ha durata complessiva triennale ed è già in fase di realizzazione, fino a luglio 2021.

In particolare, l’iniziativa si fonda sui principi dell’Economia Sociale e Solidale (ESS), modello di società sostenibile che permette di organizzare la produzione, la distribuzione, il consumo ed il risparmio secondo i principi di equità e reciprocità, e secondo relazioni sociali basate sulla solidarietà.

Il progetto prevede anche una componente di diritti umani, consistente nella ricerca e produzione di materiale di informazione e nella realizzazione di iniziative di divulgazione e advocacy in materia di violazioni dei diritti in Palestina, principalmente in termini di accesso al lavoro, alla terra, e alle risorse naturali.

 

Principali responsabilità e mansioni:

  • Responsabilità nel raggiungimento di risultati e obiettivi del progetto e del rispetto delle procedure previste dal contratto di finanziamento firmato: Coordinamento, gestione, esecuzione e monitoraggio del progetto, inclusi eventuali progetti a cofinanziamento, in tutte le fasi di programmazione e realizzazione secondo i piani operativi annuali approvati, e nel rispetto delle procedure interne e dei finanziatori.
  • Responsabilità sulla corretta gestione amministrativa del progetto: controllo dei piani finanziari e di spesa, della coerenza e corretta archiviazione dei documenti giustificativi di spesa, del corretto uso del sistema di contabilità e del rispetto delle regole del donatore. Analisi delle criticità.
  • Responsabilità sulla corretta elaborazione dei documenti relativi alla realizzazione del progetto: elaborazione dei piani esecutivi periodici ed eventuale integrazione ed aggiornamento, formulazione di eventuali variazioni che devono essere approvate dal donatore, formulazione di note informative e rapporti sulle attività realizzate, elaborazione della rendicontazione finanziaria e narrativa secondo le regole del donatore, raccolta ed elaborazione di tutti i documenti allegati necessari.
  • Responsabilità nella gestione degli acquisti, nel rispetto delle procedure del finanziatore.
  • Definizione del piano di comunicazione del progetto e partecipazione all’elaborazione dei materiali di advocacy, visibilità e comunicazione.
  • Cura delle relazioni e degli accordi con le organizzazioni partner del progetto e con l’equipe COSPE in Palestina ed in Italia; valorizzazione di sinergie e scambi anche con altre iniziative realizzate nel Paese.
  • Cura delle relazioni di COSPE nel Paese con donatori e rappresentanze istituzionali, nonché con controparti della società civile.
  • Gestione delle risorse umane di COSPE in Palestina

 

 

Requisiti

  • Laurea e/o Master in Cooperazione allo sviluppo, Scienze sociali, Scienze Politiche o equivalenti;
  • Minimo 5 anni di consolidata esperienza in gestione (amministrativa, finanziaria e risorse umane) di progetti e programmi di cooperazione e sviluppo;
  • Minimo 5 anni di lavoro all’estero, anche non continuativi;
  • Comprovata esperienza di gestione di progetti complessi di cooperazione internazionale, dal punto di vista operativo e amministrativo;
  • Capacità di progettazione su temi di interesse per il COSPE e con modalità partecipative;
  • Buona conoscenza delle procedure e norme e dei meccanismi di finanziamento dei principali donatori (AICS, UE, enti di governo locale, fondazioni italiane e internazionali, ecc.);
  • Conoscenza ed uso di strumenti di monitoraggio e valutazione di progetti e programmi;
  • Ottime capacità di stabilire e mantenere relazioni esterne con ONG, enti governativi, istituzioni pubbliche, agenzie, organizzazioni e imprese in ambito profit;
  • Ottime capacità di relazionarsi con colleghi, collaboratori, volontari, donatori privati;
  • Buona conoscenza informatica;
  • Ottima conoscenza della lingua Inglese e Italiana;
  • Condivisione della mission, dei valori e delle strategie di COSPE.

Requisiti preferenziali

  • Laurea e/o Master sui temi dei Economia Sociale e Solidale, Diritti Umani, Economia Cooperativa o analoghi;
  • Esperienza lavorativa pregressa in Palestina, e/o in Medio Oriente e in altri paesi arabi;
  • Esperienza di coordinamento di progetti di cooperazione internazionale con focus su diritti umani e advocacy, processi partecipati, filiere agroalimentari, economia sociale e solidale;
  • Coordinamento multi-progettuale e multi-settoriale;
  • Conoscenza della lingua araba;
  • Capacità di organizzare e coordinare il lavoro di gruppo;
  • Problem Solving e capacità di pianificazione;
  • Flessibilità relazionale;
  • Capacità di esercitare leadership in contesti di stress.

 

Durata del contratto: 12 mesi rinnovabile a scadenza, a partire da Febbraio 2020.

INQUADRAMENTO CONTRATTUALE: Co.co.co. come cooperante espatriato.

RETRIBUZIONE: commisurata alle reali esperienze del/la candidato/a.

 

 

Se interessate/i, si prega di inviare il proprio Cv in italiano, corredato da una lettera di presentazione,  all’indirizzo risorse.umane@cospe.org specificando nell’oggetto del messaggio “TERRA E DIRITTI – 2020”,  entro e non oltre il 09/01/2019.

Le candidate ed i candidati preselezionate/i saranno invitate/i ad un colloquio. Nessuna notifica verrà inviata alle candidature non preselezionate.

Non saranno presi in considerazione CV non corrispondenti ai requisiti richiesti.