Project manager – Tunisia/Libano/Italia

PROJECT MANAGER – TUNISIA/LIBANO/ITALIA

 PROGETTO CLIMA

Cospe ricerca un/a Project Manager per il coordinamento del progetto  CLIMA – Cleaning Innovative Mediterranean Action: reducing waste to boost economies, che sarà realizzato nelle seguenti aree:

– Italia: Regione Liguria, Comune di Sestri Levante;

– Tunisia: Comune di Mahdia;

– Libano: Comune di Bikfaya

 

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea (Programma ENI), ha una durata di tre anni ed intende contribuire alla riduzione della produzione di rifiuti, potenziando le politiche e le tecnologie sulla raccolta dei rifiuti, ma anche valorizzando economicamente la componente organica.

Il progetto si svilupperà su 3 Assi.

Asse 1

Integrazione dei Piani Municipali di gestione dei rifiuti con:

  • politiche specifiche di rafforzamento dei servizi focalizzati sulla gestione della componente organica dei rifiuti
  • target selezionati ad hoc per ridurre la produzione generale di rifiuti e incrementare il riutilizzo della componente organica
  • indicatori di verifica della implementazione dei Piani Municipali, individuati e utilizzati anche grazie alla partecipazione comunitaria

Asse 2

Azioni pilota territoriali.

Il progetto rafforzerà l’utilizzo o il miglioramento di tecnologie adottabili a livello municipale per migliorare la gestione dei rifiuti organici, ovvero:

  • 1 Bio-digester, già in uso in Europa, ma adattato in Libano per Comuni di piccola dimensione e con poca disponibilità di terreno per la lavorazione del compost;
  • 2 siti di compostaggio migliorati nei comuni di Mahdia (Tun) e Bikfaya (Lib)

Asse 3

Campagne di sensibilizzazione e di advocacy:

  • a livello municipale/comunitario, in modo da avere sempre più cittadini informati sulla riduzione dei rifiuti e il riuso della componente organica;
  • a livello nazionale, per dare visibilità alle buone pratiche municipali e comunitarie di adozione dei nuovi piani territoriali di gestione dei rifiuti;
  • a livello regionale/Mediterraneo (con i Med eco-forum), per rafforzare le alleanze che sostengano l’approccio rifiuti zero e l’economia circolare.

Obiettivo del ruolo:

Il/La project manager assicura il raggiungimento degli obiettivi di progetto attraverso il coordinamento operativo e l’esecuzione delle attività necessarie alla sua corretta implementazione, in stretto coordinamento con lo staff di progetto ed il Comitato di Gestione.

Principali compiti ed attività:

Gestione di progetto

  • Pianificazione delle attività anche attraverso gli strumenti obbligatori interni ed eventuale loro integrazione ed aggiornamento;
  • Coordinamento, monitoraggio ed esecuzione delle attività programmate per tutta la durata del progetto, conformemente al cronogramma previsto dai progetti e al piano di accompagnamento predisposto in maniera congiunta con la sede Italia. Inoltre si richiede di lavorare secondo le metodologie e strategie Cospe sulle tematiche rilevanti del progetto;
  • Gestione delle relazioni con gli interlocutori operativi e istituzionali coinvolti nella realizzazione dei progetti nonché con i partners e promozione delle sinergie;
  • Definizione e coordinamento delle attività di valutazione e monitoraggio;
  • Elaborazione di rapporti tecnici secondo le scadenze previste dai contratti con i donor nonché elaborazione dei rapporti trimestali e annuali richiesti dalle autorità locali, regionali e nazionali;
  • Supervisione e coordinamento delle attività progettuali nei 3 Paesi di intervento (Italia, Tunisia, Libano), con regolari spostamenti e missioni in loco.

Rappresentanza presso la base regionale

  • Promozione dell’immagine del progetto e degli enti coinvolti nella zona d’intervento e partecipazione agli incontri con i principali soggetti coinvolti a vari livelli;
  • Partecipazione alla definizione delle vision e delle strategie nazionali, all’identificazione di temi e partenariati per nuove proposte progettuali e all’elaborazione delle stesse.

Gestione delle risorse umane

  • Definizione dei bisogni, selezione e formazione delle risorse umane direttamente sotto la sua supervisione con la partecipazione del/la Rappresentante Paese e del Responsabile delle risorse umane.
  • Coordinamento dello staff di progetto (programmazioni, riunioni, etc) e supervisione della realizzazione delle attività;
  • Supervisione dell’avvio, gestione e chiusura contratti locali di personale, nel rispetto delle leggi e delle norme vigenti nel paese in materia.

Gestione contabile

  • Identificazione degli impegni economici e finanziari necessari per la realizzazione dei progetti secondo le regole del donatore.
  • Controllo della corretta formulazione delle prime note mensili relative al progetto (giusta attribuzione delle linee di budget, congruità della spesa, conformità delle pezze giustificative)
  • Corretta archiviazione dei documenti giustificativi di spesa nel sistema di contabilità e in versione cartacea
  • Elaborazione della rendicontazione finanziaria e narrativa intermedia e finale secondo le regole del donatore
  • Gestione dei cofinanziamenti

Gestione amministrativa

  • Controllo e supervisione delle scadenze amministrative relative alla normativa locale (apertura/chiusura uffici, rendicontazione alle amministrazioni locali, ecc)
  • Rispetto delle procedure di esonero relative alla normativa locale
  • Contribuisce all’elaborazione e al monitoraggio del piano d’investimento per le autorità locali relativamente al progetto di competenza

Logistica

  • Verifica delle procedure di acquisto rispetto alle regole interne e del donor
  • Gestione dei beni dei progetti, incluso trasferimento, vendita e acquisto, nel rispetto alle normative del paese e le regole dei finanziatori
  • Elaborazione e aggiornamento delle schede di stock e degli inventari (almeno un inventario annuale) di progetto

Comunicazione

  • Elaborazione di piccoli aggiornamenti sulle attività per diffusione sui social
  • Produzione di supporti visivi (foto e piccoli video) per diffusione esterna nelle varie tappe d’implementazione.

Requisiti obbligatori:

  • Laurea in settori pertinenti come economia, scienze ambientali, Agraria, scienze politiche (sviluppo locale/territoriale), sociologia, cooperazione internazionale o equivalenti;
  • Minimo 5 anni di consolidata esperienza in gestione (amministrativa, finanziaria e risorse umane) di progetti e programmi di cooperazione e sviluppo all’estero con ruoli di crescente responsabilità.
  • Conoscenza ed esperienza di processi partecipativi sociali anche in un’ottica di genere: lavoro sui diritti delle donne, esperienza di lavoro sociale con gruppi e target specifici in un’ottica di empowerment, dialogo sociale.
  • Comprovata esperienza di gestione di progetti complessi di cooperazione internazionale, dal punto di vista strategico, operativo e amministrativo (per numero di partner e di budget);
  • Ottima conoscenza delle procedure e norme e dei meccanismi di finanziamento dei principali donatori (AICS; UE);
  • Capacità di progettazione integrativa e con modalità partecipate;
  • Capacità di visione e sviluppo organizzativo;
  • Buona comprensione del contesto e gestione della sicurezza;
  • Ottime capacità di relazioni esterne, con ONG, Enti governativi, Istituzioni pubbliche, Agenzie, Imprese for profit, donatori privati;
  • Ottime capacità di organizzare e coordinare il lavoro di gruppo e relazionarsi con colleghi, collaboratori, volontari;
  • Ottima conoscenza informatica dei programmi Excel, Power Point e Word;
  • Ottima conoscenza della lingua italiana, inglese e francese;
  • Condivisione della mission, dei valori e delle strategie del progetto;
  • Disponibilità a lavorare in Tunisia, con spostamenti e missioni in Italia e Libano.

NB: è necessario avere un esperienza nei seguenti settori:

  • Gestione dei rifiuti, con particolare attenzione alla gestione della componente organica
  • Economia sociale/circolare
  • Empowerment socio economico e dal basso
  • Governance e partecipazione attiva
  • Advocacy

Requisiti preferenziali:

  • Esperienza lavorativa pregressa nel Nord Africa preferibilmente in ruoli di coordinamento;
  • Conoscenza ed uso di strumenti avanzati di monitoraggio e valutazione di progetti e programmi (power analysis, theory of change, valutazioni di impatto, uso di sistemi GIS applicati al monitoraggio di progetti, etc);
  • Portafoglio relazionale e conoscenze di possibili donatori e stakeholders rilevanti in settori attinenti per il progetto;
  • La buona conoscenza dell’arabo costituisce un plusvalore;

Competenze attitudinali rilevanti

  • Capacità di Problem Solving
  • Flessibilità e capacità di ascolto
  • Capacità di esercitare leadership
  • Gestione dello stress

 

SEDE DI LAVORO: TUNISIA (PREVALENTEMENTE) E ITALIA

INIZIO E DURATA DEL CONTRATTO: durata iniziale di 12 mesi, rinnovabili, a partire da ottobre 201.

INQUADRAMENTO CONTRATTUALE: Co.co.co

Si prega di inviare il proprio Cv in formato word corredato da una lettera di presentazione all’indirizzo  risorse.umane@cospe.org specificando nell’oggetto del messaggio “Prj Man TUN-CLIMA 2019”, entro e non oltre il 10/09/2019. Nel CV si prega di dettagliare per ogni esperienza riportata il volume di budget gestito, il donor ed il numero di risorse umane coordinate e le conoscenze metodologiche maturate o valorizzate.

Nel caso di selezione positiva è prevista una settimana obbligatoria di orientamento pre-partenza da svolgersi nella sede COSPE di Firenze.

Le candidate ed i candidati preselezionate/i saranno invitate/i ad un colloquio con riserva di chiudere l’offerta prima della data indicata.

Nessuna notifica verrà inviata alle candidature non preselezionate.

Non saranno presi in considerazione CV non corrispondenti ai requisiti richiesti.