Concord – le interviste ai protagonisti di “More better Europe”

 

La sicurezza al cibo è un’esigenza ma ancora di più un diritto sociale fondamentale – Olivier De Shutter

Abbiamo già osservato che un’economia basata su prezzi bassi non può funzionare perché sinonimo di paghe basse, sussidi e problemi socio-ambientali. La sicurezza del cibo è anche sicurezza sociale, per questo bisogna “imparare a vivere entro i limiti di ciò che il pianeta può fornire”.

 leggi l’articolo completo

La nuova legg

e sulla cooperazione e l’immigrazione secondo il deputato Khalid Chaouki

Khalid Chaouki, giovane giornalista e deputato italiano di origini marocchine, è entrato da poco più di un anno nelle aule di Montecitorio, ma è da sempre impegnato sui temi dei diritti dei migranti e degli italiani di seconda generazione: alla Camera è membro dell’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo e della Commissione Affari Esteri.
leggi l’articolo completo

Riportare la democrazia partecipata nelle mani dei cittadini greci – Intervista a Marina Sarli

Marina Sarli, rappresentante della Piattaforma Nazionale Grecia, è intervenuta all’incontro “For a New Narrative on Mediterranean Future: a perspective from Southern Europe on the Euro-Med area”, nel corso del quale è stato possibile raccogliere la sua testimonianza riguardo all’attuale situazione della società civile greca. 

 

leggi l’articolo completo

Water e land grabbing: l’intervista a Jennifer Franco

“Il rappresenta la vera minaccia per il nostro futuro, e non riguarda solo i paesi sotto-sviluppati: anche l’Europa è in pericolo”.E’ la dura denuncia di Jennifer Franco, ricercatrice del Transnational Institute.

 

leggi l’articolo completo

Giustizia sociale: questa la priorietà nell’Arab NGO Network for Development (ANND)

“Ci dedichiamo al rafforzamento della società civile affinché sia in grado di monitorare e valutare quali azioni di lobby intraprendere nei nostri Paesi. Lavoriamo molto sia a livello regionale che globale e cerchiamo di muoverci anche rispetto alle politiche europee che influenzano il conteso Mediterraneo” – così inizia l’intervista a Ziad Abdel Samad, presidente e cofondatore dell’Arab Ngo Network of development, organizzazione libanese che si concentra sulle politiche sociali ed economiche.”

leggi l’articolo completo

Land grabbing e sovranità alimentare: l’intervista a Nora Mc Keon

Costruire una nuova “governance” alimentare dal basso, a partire dal Comitato di Sicurezza Alimentare. E’ questa l’opinione di Nora McKeon, membro del Concord Food Security Group, lo scorso 14 luglio a Firenze per partecipare ad un incontro, promosso da Concord Italia ed Expo dei Popoli, sul tema del diritto globale al cibo.

leggi l’articolo completo

Sono i piccoli produttori che garantiranno il progresso (sostenibile) in Senegal” – intervista a Ndiakhate Fall

Con un punto di vista sicuramente unico, Ndiakhate Fall, rappresentante del Consiglio nazionale di concertazione e cooperazione rurale senegalese, nonché de la via campesina Africa, si è seduto al tavolo dei relatori del convegno “Feeding the planet trought democracy and diversity”, tenutosi il 14 Luglio a Firenze.

leggi l’articolo completo

Cooperazione e politiche migratorie: l’intervista a Lia Quartapelle

Il nuovo disegno di legge sulla cooperazione internazionale è appena stato approvato dal Senato, adesso la palla passerà alla Camera per l’approvazione definitiva. Abbiamo chiesto a Lia Quartapelle, deputato in Commissione Affari Esteri e Coordinatrice dell’Intergruppo Cooperazione, cosa cambierà in concreto con le nuove norme.

leggi l’articolo completo

Può il cambiamento passare attraverso le multinazionali del cibo?

Non si può parlare di diritto al cibo e sovranità alimentare senza prendere in considerazione il ruolo dei grandi colossi multinazionali del cibo, che molto spesso sono causa più o meno diretta di disastri ambientali, sfruttamento lavorativo ed allontanamento dalle abitudini alimentari di intere popolazioni, in un’epoca in cui anche il cibo diventa veicolo di dominazione culturale e i piccoli produttori spariscono per lasciare spazio a gruppi privati.

leggi l’articolo completo

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento