Je suis Charlie

Je suis Charlie - COSPE (Immagine di Lucille Clerc)

COSPE esprime la propria solidarietà con le vittime della strage di Charlie Hebdo, la rivista satirica francese attaccata il 7 gennaio e con chi, in tutto il mondo, lotta per la libertà d’espressione.

Fin dalle prime notizie che si sono diffuse ieri in tantissimi hanno aderito spontaneamente alla campagna ‘Je suis Charlie’ dimostrando la propria solidarietà sia in rete, attraverso l’hastag #jesuischarlie, che nelle piazze con manifestazioni e presidi.

Artisti e illustratori di tutto il mondo hanno espresso attraverso disegni la propria vicinanza, immagini che stanno facendo il giro della rete, diffuse dagli utenti.

Molte le manifestazioni spontanee di solidarietà. Alle 12.00 del 8 gennaio la Francia si è fermata per un minuto di silenzio, lo stesso hanno fatto in varie piazze d’Europa. In Italia si terranno oggi una serie di iniziative, di cui la più importante a Roma con la Manifestazione di  solidarietà con le vittime e a difesa della libertà di espressione e di informazione alle 18 in piazza Farnese, di fronte all’ambasciata francese in Italia. Allo stesso orario anche a Firenze di fronte al consolato francese in piazza Ognissanti.

(Immagine di Lucille Clerc)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento