#Makenews: nel cuore dell’informazione

Una giornata dedicata all’informazione, alla sua centralità a come la si produce e a come la si fruisce. E’ “#Makenews: nel cuore dell’informazione”, un’iniziativa promossa da Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Forum Terzo Settore Toscana e COSPE Onlus con il patrocinio di Regione Toscana.

L’evento, che si terrà il prossimo 4 dicembre al Teatro della Compagnia di Firenze (via Cavour, 50), si nasce da un’idea dell’attrice Daniela Morozzi, da sempre impegnata nel dare voce alle contraddizioni della nostra società, e Valerio Cataldi, presidente dell’associazione Carta di Roma e inviato speciale del Tg2 Rai nonché autore del docufilm “Prigionieri sull’isola” dedicato ai bambini migranti nell’isola di Lesbo.

Proprio dal “caso” di questo video, di cui la Rai ha rimandato la messa in onda di qualche settimana, adducendo varie scuse che avevano il sapore della censura, nasce la voglia di riunire allo stesso tavolo le voci libere dell’informazione. Ma anche attivisti, viedomaker e fumettisti. Ognuno a raccontare la loro testimonianza e a portare la loro riflessione.

Prima di tutto con i ragazzi delle scuole a cui è dedicata la prima sessione: i tanti volti dell’informazione ( dalle 15.00 alle 18.00). Tra i molti interverranno anche Ilaria Cucchi con Fabio Anselmo e Federico Ruffo di Rai3.

Per poi proseguire con una tavola rotonda “Nel cuore dell’informazione” vedrà giornalisti e esponenti della società civile confrontarsi sullo stato dell’informazione oggi. In diretta le vignette di Mauro Biani, Il Manifesto.

Le proiezioni di “Uomo in mare” di Emanuele Palamara, “Belgrado. Il piccolo Picasso” di Lucia Goracci e “Prigionieri sull’isola” di Valerio Cataldi chiuderanno #makenews.

Il documentario “un uomo in mare” fa parte della rassegna Fuoricampo, in collaborazione con Arci Movie e Siae, un ‘iniziativa nazionale nata per valorizzare il cinema italiano under 35 ed è realizzata conil sostegno di Mibac e Siae “Sillumina”- Copia provata per i giovani, per la cultura.

All’evento hanno aderito Anpi Toscana, Arci Toscana, Associazione Carta di Roma, Articolo21, Cesvot, Cgil Toscana, Controradio, Omikron, Ordine dei giormalisti della Toscana, Rete degli Studenti Medi, Udu Firenze e Usigrai.

L’evento è aperto a tutti e l’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Qui il programma completo.