L’Avana-Verona a impatto zero. Un incontro e una cena ambientalisti.

Il prossimo 10 novembre Villafranca di Verona ospiterà l’incontro dal titolo “L’Avana-Verona impatto zero: contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e ridurre le emissioni di CO2”, coordinato da COSPE e Legambiente e dove saranno ospiti la Fondazione cubana Antonio Nuñez Jimeneze AVeProBi.

I cambiamenti climatici hanno su Cuba un impatto devastante e tangibile: gli uragani sono aumentati, l’erosione delle coste è in costante aumento e la siccità ha raggiunto livelli davvero preoccupanti. Tutti questi avvenimenti sono più vicini all’Italia di quanto sembra, essendo effetto del cambiamento climatico, dell’aumento dei gas serra e conseguenza dei sistemi di produzione e di consumo inquinanti che caratterizzano l’Occidente e il nostro Paese.

All’incontro, organizzato a Villafranca di Verona, saranno presenti per raccontarci il contesto cubano oltre al Presidente di COSPE Giorgio Menchini, che introdurrà il tema, anche Liliana Nuñez e Cary Cruz, rispettivamente presidente e vice-presidente della “Fundaciòn Antonio Nuñez Jimenez para el hombre y la naturaleza di Cuba”. L’associazione è una delle più importanti del Paese sui temi ambientalisti e le ospiti ci racconteranno come Cuba vive i cambiamenti climatici, quali sono i loro effetti e qual è l’impegno delle comunità locali e del Governo per combatterli.

A seguire interverranno Lorenzo Albi di Legambiente, che parlerà del ruolo della produzione alimentare nell’emissione di CO2, introducendo l’argomento di cui tratterrà Tiziano Quaini dell’“Associazione Veneta Produttori Biologici” (AVeProBi). Quaini llustrerà l’impegno delle varie organizzazioni, imprese e istituzioni veronesi che lavorano per una conversione ecologica dei sistemi e degli stili di vita alimentari, specialmente per combattere la “carbon footprint” del cibo.

L’evento si concluderà con una “bio-cena di solidarietà” i cui piatti saranno introdotti e presentati dai produttori e dalle produttrici e dai cuochi e le cuoche che lavorano in coerenza con questi temi e obiettivi. I prodotti saranno vegetariani, di stagione, provenienti dal territorio e da agricoltura biologica e biodinamica. L’evento sarà quindi anche l’occasione per conoscere e valorizzare quest’esperienza di costruzione di “comunità resilienti” nel territorio veronese.

L’obiettivo della cena è quello di raccogliere fondi per sostenere i progetti a gestione comunitaria in corso nelle località di Cojimar e Guanabo per il restauro e la manutenzione delle aree costiere nella città dell’Avana, tra le più esposte ai cambiamenti climatici.

Vi aspettiamo quindi a Villafranca (via Adamello 4f – Centro di Salutogenesi) sabato 10 novembre alle 18.00. Per la bio-cena è necessario prenotarsi a uno dei contatti nella locandina.

Qui la locandina dell’evento.

8 Novembre 2018