When home won’t let you stay. Il diritto all’ospitalità

Venerdì 13 dicembre alle ore 17.00 presso la sala conferenze della Biblioteca Lazzerini (via Puccetti 3, Prato),  si terrà un incontro pubblico dal titolo:  “When home won’t let you stay. Il diritto all’ospitalità”. Dialogheranno Benedetta Collini, coordinatrice nazionale di SOS MEDITERRANEE, Barbara Amodeo, già communications e fundraising officer di SOS MEDITERRANEE e l’artista Mario Rizzi, il panel è moderato dalla giornalista Anna Meli. L’iniziativa rientra fra gli eventi collegati alla mostra di Mario Rizzi   بيت Bayt/Casa visitabile al Centro Pecci fino al 15 marzo 2020.

L’ incontro sarà un’importante occasione per conoscere più da vicino l’esperienza dei volontari che si occupano di salvare le vite dei naufraghi nel Mediterraneo, un’umanità “del e nel mare” che, attraverso impegno e testimonianza, riesce a trasmettere immagini ed emozioni indimenticabili.

La mostra di Mario Rizzi  prende il nome dalla omonima trilogia BAYT (“casa” in arabo), iniziata con Al Intithar (L’Attesa, 2013), proseguita con Kauther (2014) e conclusa con The Little Lantern, realizzato per l’occasione grazie al sostegno della Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo nell’ambito del progetto Italian Council (IV edizione, 2018), in collaborazione con Van Abbemuseum, Eindhoven (NL); Salt, Istanbul (TR) e Helsinki Art Museum, Helsinki (FI).  L’opera sarà acquisita in modo permanente nella collezione del Centro Pecci.

L’intera trilogia contribuisce a dare una visione sensibile, profonda e complessa di temi quali l’identità femminile nel mondo arabo, il concetto di casa e di sradicamento, le spinte tra innovazione e conservazione che hanno percorso e percorrono il Mediterraneo.

La mostra retrospettiva, che presenta altri film di Mario Rizzi oltre alla trilogia, si inserisce nell’attenzione del Centro Pecci per temi e pratiche artistiche in grado di cogliere l’attuale momento storico nella sua complessità, offrendo una voce critica che possa aiutare a interpretare le dinamiche socio-culturali globali di oggi, a partire da quelle che attraversano la stessa città di Prato.

Foto: Al Intithar 2013_Film Still #3_Courtesy l’artista & Sharjah Art Foundation

www.centropecci.it