Cooperazione, ricerca e passione. Un evento In memoria di David Solazzo.

Sono passati 8 mesi da quella maledetta data. Da quando David ci ha lasciati. Otto mesi in cui un’intera comunità di amici e colleghi, prima sperduta di fronte a questa inconcepibile perdita, ha cercato un modo per fare in modo che David, le sue idee, i suoi sogni rimanessero vivi. Per questo il prossimo 5 dicembre è stato organizzato un evento in sua memoria: “Cooperazione internazionale e ricerca scientifica per la conservazione della biodiversità e la valorizzazione delle culture locali”.  L’evento che si svolgerà a Firenze (Aula Magna della Scuola di Agraria) è stato pensato e realizzato da COSPE, dall’Università di Firenze, dagli amici, le amiche e i familiari di David, con l’adesione della Regione Toscana e del Comune di Firenze.

Sarà un modo per ricordare la sua passione e il suo impegno nella cooperazione internazionale e nella ricerca universitaria. Attraverso i suoi lavori cercheremo di raccontare sia il David ricercatore, agronomo, professionista serio e anche la sua empatia, la sua capacità di intrecciare relazioni, e la sua vicinanza con le comunità locali, di cui voleva conoscere problemi, risorse per condividerle e costruire insieme un mondo più giusto per tutti.

Una curiosità viva e una spiccata sensibilità, la sua, che lo portavano a interrogarsi sulle soluzioni migliori da adottare nel rispetto delle tradizioni e delle culture locali, che lo entusiasmavano quando si raggiungevano i risultati sperati e spesso tanto faticosamente ricercati.

Di questo, insieme agli amici, parleranno il professor Bruschi dell’Università di Firenze, Matteo Tonini, agronomo e collega di David in Angola, Giorgio Menchini, presidente di COSPE.

Nel corso dell’incontro saranno lanciate anche due iniziative per mantenere viva la sua memoria tra noi e trasmetterla a chi non ha avuto la fortuna di incontrarlo: una “Borsa di studio” annuale per i tirocini della scuola COSPE di cooperazione internazionale, e un “Premio annuale dell’Università di Firenze” per una tesi di laurea attinente ai temi della conservazione della biodiversità e della tutela delle foreste.

In allegato troverete il programma dell’evento.

21 novembre 2019