Piazza dei popoli: alla festa dedicata al mondo arabo la mostra COSPE “Terra e diritti”

La storia della cultura mediterranea non solo prevede lo scambio, ma gli assegna una funzione di creazione. E in questo scambio creativo colgo ciò che perpetua l’essenza del Mediterraneo in quanto dimora comune. Storia latente. […] Ogni volta che lo spirito poetico sembra compromesso, le lettere, le arti, le dottrine filo­sofi­che, mistiche e scienti­fiche mi conducono verso un Mediterraneo di ospitalità” Mohammed Bennis

L’edizione 2019 di Piazza dei Popoli, dedicata al mondo arabo, in programma in piazza Vitorio Emanuele II dal 10 al 12 luglio,  sarà condotta da Hamdan Al Zeqri, studioso di origine yemenita da anni impegnato nella promozione dell’incontro tra la cultura araba e quella italiana.

Ogni giorno alle 21.30 la serata sarà introdotta dalla lettura di alcune terzine della “Divina Commedia” in italiano e arabo. Nei giorni del festival sarà possibile degustare piatti nati dall’incontro tra cuochi e cucina locale e araba grazie all’impegno di Comitato in Bianco e Nero e dello chef Stefano Frassineti. I proventi saranno utilizzati per contribuire alla missione di Suor Valeria del distretto sanitario di Nahcra in Guinea Bissau.

Dal 6 al 18 luglio presso la Biblioteca Comunale, “Terra e Diritti”, un reportage in 30 scatti nei Territori Occupati palestinesi, del fotografo e reporter Cesare Dagliana. La mostra è stata realizzata nell’ambito del progetto di COSPE “Terra e diritti”, fi­nanziato dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) e sarà presentata dal fotografo il 10 luglio alle 18.30.

La Biblioteca Comunale allestirà uno stand per il prestito di libri per bambini e adulti in italiano e arabo. Nelle tre sere si potranno trovare in piazza stand delle associazioni partner con prodotti tipici e materiale informativo.

PROGRAMMA

Mercoledì 10 luglio

Ore 18:30 Le Muratine TERRA E DIRITTI: viaggio nei territori occupati palestinesi con il fotografo Cesare Dagliana. “Terra ferita”, “Terra occupata” e “Terra viva”

Ore 20:00-21.30, Le Muratine: Narrazioni dal deserto presso la TENDA SAHARAWI. A cura dei volontari dell’associazione Saharawinsieme e dei Piccoli Ambasciatori di Pace

Ore 21.30, piazza Vittorio Emanuele II: Hamdan Al Zeqri legge Dante

Ore 22.00, piazza Vittorio Emanuele II: PAROLE SULLA SABBIA. IL CANTASTORIE DELLA JEMAA EL FNA di Claudio Simeone con Abderrahim El Hadiri, regia Simeone & El Hadiri

Giovedì 11 luglio

Ore 18:30, Le Muratine: Le mille e una notte Alf layla wa layla Storia delle storie, raccolta di novelle, a cura di Ilaria Danti

Ore 21.30, piazza Vittorio Emanuele II: Hamdan Al Zeqri legge Dante

Ore 22:00, piazza Vittorio Emanuele II: IL gruppo “NADIR” (Ares Tavolazzi – basso e contrabbasso; Elias Nardi – oud; Nazanin Piri-Niri – pianoforte e flauto traverso; Emanuele Le Pera – Tamburi a cornice, darbouka, riqq, cajon, piatti, gong e oggetti

Venerdì 12 luglio

Ore 18:30, Le Muratine: Siria, Yemen, Libia: il Medio Oriente e il Mediterraneo nuovi scenari delle “guerre per procura”. Incontro con Laura Silvia Battaglia, giornalista professionista freelance

Ore 18:30, Ludoteca Comunale: “Che lingua parli?” Giochi e fiabe per imparare insieme l’arabo: laboratorio per bambini a cura dei giovani della Federazione Islamica Toscana

Ore 21.30, piazza Vittorio Emanuele II:  Hamdan Al Zeqri legge Dant

Ore 22:00, piazza Vittorio Emanuele II: Il gruppo “AL RASEEF” (Alaa Alshaer – Chitarra [Golan, alture siriane sotto l’occupazione israeliana]; Ayham Jalal – Clarinetto [Palestina]; Lorenzo Bergamino – Batteria [Italia]; Mario Martini – Tromba [Italia]; Midhat Husseini – Tuba [Palestina]; Tamer Nassar – Sax Contralto [Palestina]; Yassar S’adat – Trombone [Palestina])

Scarica il programma