Quattro corsi di formazione per la tutela delle vittime dei crimini di odio. Dal 6 al 15 maggio.

Il crimine d’odio può essere definito come “qualsiasi reato motivato da un pregiudizio dell’attore nei confronti della vittima, in ragione di una caratteristica (reale o attribuita dall’aggressore) alla quale appartiene la vittima e che rappresenta una profonda e fondamentale parte di un’identità condivisa” come ad esempio l’origine “razziale” o “etnica”, lingua, religione, la nazionalità, genere o altre caratteristiche. Il crimine d’odio comprende sempre due elementi: un reato penalmente perseguibile e l’esistenza di un pregiudizio che è alla base del reato.

Per approfondire questo tema e per migliorare la tutela delle vittime dei crimini di odio, COSPE organizza, nell’ambito del progetto europeo V start  (Sensibilizzazione e lavoro di rete per le vittime dei crimini d’odio),  3 i corsi di formazione rivolti  agli avvocati e operatori legali sulla tutela delle vittime dei crimini d’odio (Firenze 6 e 13 maggio, Livorno 9 maggio) e uno rivolto a operatori dei servizi antidiscriminazione e organizzazioni in difesa dei migranti e minoranze (Firenze, 15 maggio).  In entrambi i casi si tratta di un approfondimento specifico sulle strategie da usare nel supporto alle vittime dei crimini motivati da pregiudizi.

Gli interventi sono basati sul “victim centred approach”, al fine di garantire il pieno esercizio dei diritti delle vittime così come sanciti dalla Direttiva 2012/29/UE, che assicura uno standard minimo per la protezione delle vittime. Riconoscere i reati di odio è una condizione preliminare per riconoscere gli specifici bisogni delle vittime e favorire l’emersione dei casi.

Per contrastare i crimini d’odio e lavorare sulla prevenzione, è necessario, infatti, rafforzare le conoscenze e le competenze di tutte le principali parti interessate: operatori delle forze dell’ordine, avvocati, operatori dei servizi di assistenza alle vittime, operatori socio-sanitari, assistenti sociali e rappresentanti delle organizzazioni della società civile.

In allegato i programmi e le indicazioni per iscriversi a tutti gli eventi.

Programma Firenze – corso di formazione per avvocati e operatori legali 

Programma Firenze – corso di formazione per operatori dei servizi antidiscriminazione e organizzazioni in difesa dei migranti e minoranze.  

Programma Livorno – corso di formazione per avvocati e operatori legali