Global strike for future: lo sciopero per il clima voluto dai giovani di tutto il mondo.

Il “Global Strike For Future” del 15 marzo sarà la più grande manifestazione da quando è nato il movimento “Fridays for future” e sono previsti centinaia di eventi in almeno 54 paesi del mondo.

“Non possiamo risolvere un problema con la stessa mentalità che lo ha generato”, questo aforisma attribuito, forse inappropriatamente, ad Albert Einstein descrive bene l’inerzia dei decisori politici dei paesi industrializzati sul tema dei cambiamenti climatici. Il movimento “Fridays for future”, è qualcosa di necessario nel panorama attuale, forse l’unica possibile risposta a questa inerzia. La giovane attivista Greta Thunberg, manifestando davanti al parlamento svedese per chiedere impegni concreti per la lotta ai cambiamenti climatici ha saputo catalizzare l’azione di decine di migliaia di giovani in tutto il mondo che hanno dato vita ad un movimento nuovo e imprevisto. Nato ad agosto 2018, il movimento “Fridays for Future” è cresciuto in maniera inattesa e ha assunto rapidamente una portata globale. A dicembre del 2018 gli scioperi studenteschi per il clima erano ormai frequenti in almeno 270 città di vari stati europei e in Australia, Canada, Stati Uniti e Giappone. Nel 2019 sono state organizzate manifestazioni anche in Uganda, Nuova Zelanda e Colombia. Il 15 febbraio 2019, alcune migliaia di studenti di Bolzano hanno preso parte al primo evento in Italia. “Fridays for future” rappresenta un segnale inequivocabile che una larga rappresentanza di giovani vede la riduzione delle emission di gas a effetto serra come il tema più importante.

In Italia la mobilitazione sarà massiccia: sono previsti più di 117 eventi in oltre 108 città, un fenomeno e non potrà più essere ignorato dai decisori politici. Come COSPE siamo impegnati da anni, assieme ad altre organizzazioni, nel promuovere la gestione sostenibile delle risorse naturali, l’adozione di pratiche agricole a bassa emissione di gas ad effetto serra e l’adattamento ai cambiamenti climatici in Europa, Africa e America Latina. Siamo membri di Coalizione Clima e abbiamo partecipato ad alcune delle principali Conferenze delle Parti (COP) sui cambiamenti climatici, inclusa la CoP21 tenutasi a Parigi nel 2015.

““Fridays for Future” rappresenta per noi un’opportunità da non perdere, forse l’ultima, per imprimere un vero cambio di rotta alle logiche che sono alla radice dei cambiamenti climatici. Per questo aderiremo e parteciperemo alla manifestazione di venerdì 15 marzo e continueremo a dimostrare il nostro appoggio a un movimento che ha un solo e chiaro obiettivo: agire seriamente e subito per contenere l’aumento delle temperature medie globali e limitare i danni che i cambiamenti climatici causeranno”.

La comunità scientifica sta provando ad allertarci già da almeno due decenni sui rischi e sulle strade percorribili per evitare conseguenze gravissime, ma i decisori politici sono rimasti pressoché indifferenti ai loro appelli. “Friday for the Future” è la prova tangibile che questa indifferenza non potrà durare ancora a lungo.

Gli eventi città per città! 


Fridaysforfuture-Roma

Fridays For Future Pisa – Italy
Fridays For Future Torino – Italy
Fridays for future Napoli
Fridays For Future Udine
Fridays For Future Cosenza
Fridays For Future Verona – Italy
Fridaysforfuture Modena
Fridays For Future Firenze
Fridays For Future Bari
Fridaysforfuture_taranto
Fridays For Future – Venezia / Riviera del Brenta
Fridays For Future Pavia
FridaysforFuture – Trieste
Fridays For Future – Lecco
Fridays For Future – Genova
Fridays For Future Casale Monferrato – Italy
Fridays For Future – Senigallia
Fridays for Future – Padova
Fridays For Future Treviso – Italy
Fridays For Future – Alto Vicentino
Fridays for future – Altamura
Fridays For Future – San Severo
Fridays For Future Lecce
Fridays For Future – Mantova – Italy
Fridays For Future – Bergamo
Fridays For Future – Forlì

#FridaysForFuture 💚🌍 #ClimateStrikeMilano💚🌍