La nuova Siria: la confisca delle terre e il diritto di ritorno dei rifugiati.  

Di Siria, di terre, di rifugiati e di ritorni in patria. Se ne parlerà lunedì 22 ottobre a Villa Schifanoia (via Giovanni Boccaccio 121) a partire  dalle ore 15.00 nella tavola rotonda organizzata dal  Middle East Directions Programme (MEDirections) all’Istituto dell’Università Europea di Firenze.  

Dopo oltre 8 anni di conflitto armato, le forze del regime siriano – insieme agli alleati russi e iraniani – sono riuscite a ripristinare il controllo su gran parte del territorio precedentemente detenuto dalle forze dell’opposizione. Parallelamente, il governo siriano ha emanato una serie di legislazioni per regolamentare lo status della proprietà, come nel caso della nuova legge sul diritto immobiliare del 2018.  Una legge e una serie di regolamenti piuttosto controversi su cui governo e opposizione si stanno ancora scontrando.

Questa tavola rotonda cerca di esaminare questi nuovi regolamenti emanati dal governo siriano e in che misura potrebbe incoraggiare o piuttosto scoraggiare i rifugiati siriani dal tornare alle loro case. Esaminerà anche altri fattori, come problemi di giustizia transitoria, che potrebbero influenzare il ritorno dei rifugiati dai paesi vicini (Libano, Turchia e Giordania).

Programma: 

Samer Aldeyaei è il Direttore Esecutivo della Free Syrian Lawyers Association”, una NGO che lavora per rafforzare le leggi e la giustizia per tutti i siriani.

Jamal Juneid è il  coordinatore del “Syrian Institute for Justice and Accountability” ed era responsabile delle relazioni esterne per il “Free Governorate of Aleppo”.

Moderano:

Gianluca Solera, COSPE e  George Fahmi,  Middle East Directions programme

Per info:

http://middleeastdirections.eu

Evento in inglese con la possibilità di chuchotage ( traduzione consecutiva per piccoli gruppi) 

Nella foto un campo di rifugiati siriani in Libano (Jonathan Ferramola) 

Scarica il volantino dell’evento!