L’Afghanistan raccontato “tra la geopolitica e la vita quotidiana”

Il Laboratorio di Geografia Sociale (LaGeS) organizza per il mese di aprile un’interessante conferenza internazionale intitolata “Afghanistan in the balance geopolitics and daily life” che si svolgerà il 17 aprile 2018 a Firenze. L’Aula Magna dell’Università degli Studi di Firenze, in Piazza San Marco, ospiterà l’evento incentrato sull’Afghanistan, Paese che negli anni è stato intenso luogo di studi e ricerche per i progetti portati avanti sin dal 2010 dal Laboratorio di Geografia Sociale.

Il LaGeS, che fa capo al Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo (SAGAS) dell’Università di Firenze, rappresenta un luogo privilegiato per la produzione d’idee e la diffusione del sapere scientifico, infatti, offre servizi di consulenza e supporto tecnico-scientifico a organizzazioni pubbliche e private operanti nel settore. L’attività di ricerca del LaGeS si concentra su vari ambiti, tra i quali le dinamiche demografiche, sostenibilità e ambiente e cambiamento socio-economico.

La giornata di martedì 17 aprirà alle ore 15.00 con il saluti di benvenuto da parte del Rettore dell’Università di Firenze, del Direttore del Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo – SAGAS, del Direttore del Dipartimento di Architettura – DIDA, di un rappresentante dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – AICS, della Regione Toscana e del Comune di Firenze. Seguirà alle 15.30 l’apertura di Anna Meli (Direttrice di Comunicazione di COSPE Onlus) come chairperson dell’incontro. Si succederanno sette interventi di personalità esperte o coinvolte nei progetti sull’Afghanistan. Saranno poi presentati il quadro geopolitico ed il contributo del LaGeS allo sviluppo delle città afghane, e tramite alcuni rappresentanti afghani, Mohammad Mobaligh (Governatorato di Bamiyan), Aman Mohammad (sindaco di Bamiyan) e Feridun Sarwary (Ministero dello Sviluppo Urbano Afghano – MUDA) saranno esposti gli interventi “Infrastrutture per lo sviluppo”, “Superare le tensioni interetniche” e “La cooperazione Firenze-Herat”.

Nel pomeriggio dalle ore 17.30 prenderà avvio il dibattito intitolato “pianificare la situazione urbana”, sempre Anna Meli modererà la discussione tra i partecipanti, nello specifico gli studenti afghani iscritti al Master in analisi e gestione urbana presso l’Università di Firenze e il team Afghano presso LaGeS. Interverrà, infine, anche l’Ambasciatore della Repubblica Afghana a Roma, Waheed Omer.

COSPE Onlus segue progetti in Afghanistan sul tema equità di genere e democrazia ed è presente a Kabul ed Herat con un progetto di sviluppo della società afghana, in particolare delle donne, puntando a ridurre la situazione di violazione dei loro diritti tramite la creazione di due centri di assistenza legale e socio-psicologica per donne e ragazze vittime di violenza. Il secondo progetto “Afghanistan Human Rights Action and Mobilitation” mira a valorizzare il rispetto per i diritti umani e le libertà fondamentali in Afghanistan, le azioni comprendono attività di creazione di spazi sicuri per i difensori dei diritti umani e una campagna internazionale guidata dai media afghani e da organizzazioni sulla situazione dei diritti umani attraverso l’informazione e la produzione per i media e i responsabili politici. COSPE Onlus è partner dell’evento.

Qui il volantino.

23 marzo 2018