In Oriente per la via del sol levante

Dal 12 al 16 dicembre 2016 si terrà la Settimana di Intercultura In Oriente per la via del sol levante“.

COSPE partecipa all’iniziativa organizzata a Scandicci (Firenze) che nasce  come una via per la conoscenza dell’altro, ma anche di noi stessi e della nostra cultura.
Agli studenti sarà proposto un percorso di studio e di approfondimento innovativo per capire criticamente cosa significano le parole Oriente ed Occidente, come abbiano perso nel tempo il loro significato geografico assumendone a volte uno di contrapposizione ed esclusione, ed infine per provare a riconoscere e rintracciare culturalmente quel valore di scambio continuo che nel corso del tempo è sempre avvenuto.
Il percorso tematico In Oriente per la via del sol levante coinvolge in modo differente i diversi ordini di scuola dell’istituto con lezioni aperte, percorsi esperienziali, incontri culturali, storici ed artistici, conferenze e interventi da parte di esperti, collegamenti skype con scuole o realtà presenti nei paesi oggetto di studio, spettacoli di danze e musiche tradizionali.
Un viaggio fra i banchi di scuola, capace di animarsi di tradizioni culturali, storiche, artistiche, per scoprire la millenaria storia dell’Oriente, in particolare
dell’India, della Cina e del Giappone.
Una esperienza didattica interdisciplinare della quale gli studenti diventano ogni anno partecipi e protagonisti per conoscere, in modo innovativo e creativo, il mondo che abitiamo.

In particolare venerdì 16 dicembre alle ore 17, presso il Teatro Aurora avrà luogo uno spettacolo finale a cura degli studenti dell’Istituto in collaborazione con gli allievi della Scuola del Fiume. I ragazzi  si esibiranno a conclusione  di alcuni laboratori di arte marziale Wushu e di folklore cinese fatti a scuola nei mesi di ottobre e novembre. In quella occasione il Coro dei tre istituti di Scandicci “Giovani artisti” rivolgerà al pubblico un augurio di natale in musica e la giapponese Kaory Kobayashi lirica soprano, ospite della serata, si esibirà con un canto e una danza tradizionale giapponese.