Il canto degli emarginati

Il canto degli emarginati

Non si può ricordare qualche cosa a cui non si è pensato e di cui non si è parlato con se stessi” (Hannah Arendt)

Mercoledì 27 gennaio, in occasione della giornata della memoria, si terrà a Pesaro uno spettacolo dedicato al tema.
Il canto degli emarginati” è un racconto composto da differenti linguaggi: poesia, prosa, musica e sand art. L’evento, promosso e organizzato dal progetto Sprar – Servizio di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati di Pesaro in collaborazione con Amat – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Caritas, COSPE, Amnesty International e diversi altri enti e associazioni, vedrà la partecipazione di alcuni beneficiari dei progetti Sprar e Prima accoglienza di Pesaro.

Il 27 gennaio, data della liberazione di Auschwitz scelta per commemorare la Giornata della Memoria, è un giorno per riflettere insieme sul male che è stato, affinché una tragedia simile non accada più.
Un Olocausto è accaduto in passato, ma innumerevoli sono le tragedie, i genocidi, le stragi che continuano a insanguinare il mondo presente. Sono Olocausti “silenziosi” che portano il nome di guerra, fame, persecuzione, povertà, violazione dei diritti umani, terrorismo, catastrofi ambientali. Eventi drammatici che costringono milioni di persone a fuggire dal proprio paese rischiando la vita in viaggi incerti e pericolosi per cercare protezione presso altri stati, non sempre disposti ad accoglierli. Solo nel 2015, quasi 3000 persone hanno perso la vita nel nostro mare Mediterraneo.
Hannah Arendt diceva “Non si può ricordare qualche cosa a cui non si è pensato e di cui non si è parlato con se stessi”. Ecco perché per noi questa non è solo una giornata della memoria, ma anche e soprattutto una giornata per pensare a come rendere migliore il nostro presente, in nome del rispetto dei diritti umani, primo fra tutti il diritto alla vita, di tutti coloro che chiedono protezione alle porte dell’Europa.

Teatro Sperimentale PESARO – Via Rossini, 61121 Pesaro – Biglietto di cortesia euro 5

La locandina de Il canto degli emarginati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento