Cena palestinese a Firenze

Venerdì 28 febbraio 2014, alle 20.00, al Circolo Arci dell’Isolotto, in via Maccari 104, COSPE incontra Equobi per una cena a tema, dedicata al commercio equo e al progetto “Fair Trade Fair Peace”, la prima linea di commercio equo e solidale israelo-palestinese.

Protagonisti della serata di venerdì saranno la cucina israelo-palestinese, con i suoi profumi e le sue spezie, e i prodotti del commercio equo e solidale. Oltre ai prodotti del Bottegotto, infatti, ci sarà l’artigianato del progetto  Fair Trade Fair Peace, che mette in rete due cooperative, una palestinese e una israeliana, con l’obiettivo di promuovere il dialogo e la pace tra i due Paesi.

Il ricavato della cena, (a menù fisso costituito da antipasto, piatto unico, dolce, vino e acqua- che prevede anche un menù apposito per vegetariani e un menù ridotto per bambini) andrà a sostenere il progetto Fair Trade Fair Peace e le attività di Equobi.

Il costo a persona è di 20 euro. La prenotazione, da fare entro il 26 febbraio 2014, è obbligatoria.

Per prenotazioni:
scrivere a gro.ibouqe@ofni
telefonare al circolo Arci dell’Isolotto: 055-780070
oppure telefonare o passare al Bottegotto (055-9331356, via Modigliani n. 51), aperto dal mercoledì al sabato, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30.

 La locandina dell’evento

Il progetto COSPE Fair Trade Fair Peace, realizzato con il contributo dell’Unione Europea e sostenuto dalla Regione Emilia Romagna, unisce il lavoro di artigiani, soprattutto donne, dell’area di Betlemme in Palestina e dell’area di Cana di Galilea in Israele. E’ stato avviato nel marzo 2012, partendo dall’idea che la soluzione del conflitto in Medio Oriente inizi con il ritiro dell’occupazione israeliana in Palestina e la creazione di reali opportunità economiche e di lavoro, i partner del progetto hanno unito i loro sforzi per sostenere le popolazioni più vulnerabili, dando priorità alle donne.

Leggi il progetto sul sito

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento