CINEMA DELLE DONNE NEI LUOGHI DI CONFLITTI: LIBERTÀ E VINCOLI

COSPE, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, Women, l’Associazione Orlando, Shashat e l’Università di Bologna, presenta “Cinema delle donne nei luoghi di conflitti: libertà e vincoli”. L’evento si svolgerà venerdì 11 marzo 2011

alla Scuola Superiore di Studi Umanistici (Università degli Studi di Bologna)

, in via Marsala 26.

 

Il seminario si aprirà alle ore 10.30 con gli interventi di

Raffaele Spiga (Regione Emilia Romagna),

 

Maria Maltoni (co-presidente Women),

 

Raffaella Lamberti (Associazione Orlando, con presentazione progetto Piano Donne Palestina 2008),

 

Alia Arasoughly (Regista, direttrice di Shashat, produttrice della collezione video “Mondi” e responsabile del programma di training per giovani registe palestinesi),

 

Carla Pagano (Esperta di genere e sviluppo – Cooperazione italiana a Gerusalemme, Coordinatrice WELOD presentazione programma),

 

Enrica Serrani (Cineteca di Bologna).

 

L’incontro proseguirà alle ore 12.00

con la proiezione di Corti di giovani registe palestinesi

 

Alle ore 13.00 si terrà un break e un pranzo.

 

Dalle ore 14.30 alle 17.30 si alterneranno gli interventi di:

 

Patrizia Violi, Docente, Università di Bologna;

 

Francesca Biancani, Docente, Università di Bologna;

 

Elfi Reiter, Giornalista freelance, critico cinematografico;

 

Alia Arasoughly, Regista, direttrice di Shashat, produttrice della collezione video “Mondi” e responsabile del programma di training per giovani registe palestinesi.

 

Seguirà una discussione.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento