TRATTI D’ORIENTE – SEGNI D’OCCIDENTE

Una giornata per gli scambi fra scuole toscane e scuole del Zhejiang

Il 2011 ? l?anno Internazionale della Giovent? Europa-Cina e tra le tante iniziative due sbarcheranno domani a Firenze nell?ambito del progetto regionale ?Tratti d?Oriente, segni d?Occidente? : in mattinata l?Associazione Interscambio Culturale Italia Cina di Firenze, COSPE, il Dipartimento per i Cinesi d?Oltremare della Municipalit? di Wenzhou (Cina) e la Cooperativa Tangram organizzano (10.30 ? 12.30 nella sala Collezioni- Consiglio Regionale -via Cavour, 18) un incontro per fare il punto sugli scambi didattici e culturali fra Toscana e Wenzhou con rappresentanti della municipalit? di Wenzhou, dirigenti scolastici cinesi e italiani e interlocutori dell?associazionismo cinese e del mondo dell?istruzione toscano.

Tra gli ospiti: Vinicio Biagi, Regione Toscana, Maria Omodeo, COSPE, Pan Shili, Associazione Interscambio Culturale Italia Cina, Scuola; Xu Jie, Vice direttrice Ufficio Affari per i Cinesi d?oltremare del governo della Municipalit? di Wenzhou, He Min, Preside della Scuola media sperimentale di Wenzhou, Giovanni Di Fede, Assessore Provincia di Firenze, Honjyu Lin (Giada), Assessora ai rapporti con la comunit? cinese di Campi Bisenzio ? Firenze, Ivo Regoli, Dirigente scolastico Liceo Livi ? Prato, Franca Ferrara, Assessorato Pubblica Istruzione Provincia di Prato, Luciano Luongo, Istituto Datini di Prato, Chang Shaowu, animatore delle iniziative dell?associazionismo fiorentino.
L?Ufficio per l?integrazione degli alunni stranieri del Ministero dell?Istruzione italiano sar? rappresentato da Antonio Cutolo e Vinicio Ongini.

Dal pomeriggio (15.00 ? 18.30) invece al Teatro Puccini di Firenze si terr? un grande spettacolo di danza, musica, canti cinesi e italiani. In quest?occasione si festeggeranno i 10 anni della scuola italiana di cinese a Firenze. Gli alunni si esibiranno in uno spettacolo di grande rilievo artistico, al quale parteciperanno anche i ragazzi dell?Istituto Comprensivo Gandhi di Firenze, da anni coinvolti in attivit? di scambio con alcune scuole cinesi. In allegato il volantino.