Il Workshop di #MediaAgainstHate a Roma per 25 giornalisti UE

Workshop con posti limitati. Scadenza iscrizioni: 4 Ottobre 2017

Come contrastare il discorso d’odio e gestire una comunità online” avrà luogo a Roma dal 20 al 21 Novembre 2017. Si tratta di un workshop organizzato nell’ambito del progetto Media Against Hate, di cui Cospe Onlus è uno tra i partner.

Il fenomeno dell’hate speech sembra essere diventato una dannosa “tendenza” che sempre più dilaga all’interno della nostra società mettendo in pericolo i valori democratici e ponendo sempre nuovi ostacoli per coloro che lavorano all’interno dei media.

Il seminario è rivolto a 25 giornalisti, provenienti da paesi UE, che intendono raffinare la loro conoscenza e competenza per poter contrastare hate speech e sessismo all’interno dei mezzi di comunicazione, con l’obiettivo di promuovere i diritti dei gruppi minoritari che ne sono vittime e migliorare gli strumenti mediatici per combattere questo fenomeno.

Gli oratori e i formatori ( Pietro Suber – Carta di Roma; Aidan White – EJN; Francesca Fanucci  – Art. 19; Laura Bononcini – Facebook; Alessandra Mancuso – Rai; Elisabetta Tola – Google e Valentina Vellucci – Magilla Guerrilla), attraverso una tavola rotonda e tre sessioni su temi specifici, faranno un focus sul ruolo che il giornalismo riveste nella lotta e nella prevenzione del linguaggio d’odio (in particolare menzionando gruppi minoritari e donne), facendo riferimento a strumenti e piattaforme multimediali digitali che possono essere utilizzati da parte degli “addetti ai lavori”.

Per maggiori informazioni, contattare mediagainsthateitaly@gmail.com.

Le iscrizioni scadono il 4 Ottobre 2017. Per poter partecipare è necessario essere residente in paese EU, Islanda o Liechtenstein.

Il workshop si terrà in lingua inglese. I costi della partecipazione saranno interamente coperti dagli organizzatori.

Il progetto è sostenuto finanziariamente dal Rights, Equality and Citizenship (REC), Programma dell’Unione europea.