Acqua e Watergrabbing

Approfondimento tematico

Obiettivo di questo breve corso è quello di offrire un approfondimento mirato sul tema “Acqua”, fornendo gli strumenti per comprendere fenomeni complessi come quello della gestione delle risorse idriche e del water grabbing a livello internazionale.

La nostra proposta si articola in quattro moduli: due per illustrare gli elementi essenziali per inquadrare la complessità della tematica a livello internazionale, due per esaminare il problema dell’accaparramento idrico e dei suoi molteplici impatti ambientali ed umani.

 

QUANDO:

– venerdì 13 gennaio 2017, ore 16:00 – 20:00 (moduli 1 e 2)

– sabato 14 gennaio 2017, ore 9:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00 (moduli 3 e 4)

 

PROGRAMMA DEL CORSO:

  • Primo giorno (MODULI 1 e 2). Introduzione alla tematica “Acqua” nel quadro della cooperazione internazionale e uso agricolo dell’acqua nel contesto dei programmi di cooperazione. DOCENTE: Paolo Enrico Sertoli.

MODULO 1 (2 ore). Introduzione alla tematica “Acqua” e presentazione del quadro di riferimento per la cooperazione internazionale:

– diritto internazionale all’acqua;

– la tematica acqua alla luce degli ultimi accordi internazionali sul clima;

– la tematica acqua per le Agenzie e i Fondi di Sviluppo Internazionali e per la Cooperazione Italiana;

– l’acqua nei Millennium Development Goals e nella nuova Agenda di Sviluppo 2030.

MODULO 2 (2 ore).  L’uso agricolo dell’acqua nel contesto della cooperazione internazionale:

– acqua come risorsa naturale scarsa;

– i concetti di Blue Water, Green Water e Virtual Water;

– uso agricolo dell’acqua: panoramica su tecniche di gestione sostenibile;

– irrigazione e drenaggio;

governance delle risorse idriche: gestione delle acque reflue e miglioramento dei servizi sanitari;

– presentazione di casi di studio in aree geografiche di interesse strategico per la cooperazione allo sviluppo.

 

  • Secondo giorno (MODULI 3 e 4). Approfondimento tematico sul fenomeno del water grabbing: casi di accaparramento idrico nel mondo. DOCENTE: Marirosa Iannelli.

MODULO 3 (4 ore). Introduzione al fenomeno del water grabbing:

  •  privatizzazione, grandi dighe, estrazioni minerarie e fracking, militarizzazione dell’acqua, agricoltura idrovora: uno sguardo sul mondo tra violazione dei diritti ambientali e diritti umani.

MODULO 4 (4 ore). Conflitti ambientali e water grabbing:

– Presentazione di casi di studio da Swaziland, Ghana, Sud Africa, Nigeria, Zimbabwe, Etiopia, Cina, Israele e Palestina.

DOCENTI:

Paolo Enrico Sertoli. Laureato in Agraria con indirizzo tropicale, si specializza nella gestione delle risorse idriche in ambito agricolo presso l’University of East Anglia e l’Università di Firenze. Dal 2011 inizia a lavorare presso l’ex Istituto Agronomico per l’Oltremare di Firenze, gestendo interventi di sviluppo rurale in Pakistan, Etiopia e Niger. Dal 2016 è funzionario tecnico per l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo dove si occupa di gestione e monitoraggio di progetti di sviluppo rurale. È docente per l’Università di Firenze presso il Corso di Laurea Magistrale in Natural Resources Management for Tropical Rural Development della Scuola di Agraria.

Marirosa Iannelli. Laureata presso l’Università di Bologna in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo in cooperazione e comunicazione internazionale, si specializza su Human and environmental right presso Amnesty International, su giornalismo ambientale presso l’associazione A Sud e su Water management presso l’Università di Bologna. Ha lavorato per Amnesty Europe e da tre anni per COSPE Onlus, prima come capo progetto e in seguito come responsabile della campagna Stop Water Grabbing e advocacy officer for land and water.