Notte verde di Castiglione d’Otranto: le terre del cibo salentine.

Anche COSPE alla Notte Verde di Castiglione d’Otranto (28-31 agosto). Alla sua sesta edizione la manifestazione è diventata un’istituzione per quelle realtà che, in Salento, si battono quotidianamente per l’affermazione dei principi dell’agricoltura sostenibile, del rispetto per l’ambiente, della rivitalizzazione delle comunità locali marginali, di un’economia equa. Tre giorni di laboratori, dibattiti e performance per poi concludersi il 31 agosto con una festa, unica nel suo genere in Puglia, interamente dedicata alla terra.

Perché COSPE? Perché in Italia e nel mondo condividiamo, con le nostre terre del cibo,  il punto di vista di queste realtà e in particolare quello che afferma La casa delle Agricolture di Lecce: “il diritto al cibo è intrinsecamente legato ai diritti alla salute, al lavoro, alla tutela del paesaggio. Lo consideriamo a pieno titolo un diritto civile, politico, sociale, economico. Ed è per questo che per noi non potrà mai essere una merce, perché è presidio di dignità delle persone e leva di ri-costruzione di comunità».

Il 30 agosto (21.30) in particolare Giorgio Menchini, presidente COSPE, parteciperà al  Dialogo “Esperienze virtuose di reti solidali e costruzioni di comunità nel Sud Italia e nel Mediterraneo” con Giuseppe Li Rosi, Dario Monte (Monte Frumentario, filiera agricola costruita dalla Cooperativa Terra di Resilienza del Cilento per un’economia locale solidale), Tiziana Pedone (rete Coltivatori di cambiamento coordinata da Salento Km0), Giorgio Menchini (Presidente Cospe, progetto Lungo la costa adriatica. Conversione ecologica e interculturalità), Mauro Lazzari (Parco dei Paduli / Metamor, progettista del Mulino di Comunità di Castiglione). Modera Virginia Meo.

Il 31 agosto (corte Piazza della Libertà/angolo via Menotti) nell’ambito di “Proiezioni della terra”,  sarà inoltre proiettato il documentario “L’economia cambia? Cambia l’economia”! Proiezione di cortometraggi e di documentari sulle esperienze – italiane e internazionali – di economia sociale e solidale, promosso da COSPE Onlus (progetto Susy – Sustainable and Solidarity EconomY) e dal Terra di Tutti Film Festival (Bologna).

La Notte verde, oltre ad essere un evento di fine agosto, è un progetto attivo tutto l’anno: a Castiglione, 15 ettari sono stati sottratti all’abbandono per essere coltivati senza pesticidi; è appena stato inaugurato un forno di comunità; si riproducono orticole e cereali scomparsi grazie al vivaio della biodiversità; è attivo un gruppo di acquisto popolare anticrisi.

La Notte Verde è a cura di:

Casa delle Agriculture Tullia e Gino, con il patrocinio del Comune di Andrano e in collaborazione con Salento Km0, Free Home University, Rete Coltivatori di Cambiamento, Cospe Onlus, Parco Regionale Costa Otranto – S. Maria di Leuca, CSVS.

Scarica la brochure