Economia trasformativa: opportunità e sfide. Se parla ad Atene con SUSY.

Sarà presentata ad Atene il prossimo 11 giugno (dalle 10 alle 13 – Agricultural University of Athens) la ricerca internazionale sulle buone pratiche di ESS “Economia trasformativa: opportunità e sfide dell’economia sociale e solidale in 55 territori in Europa e nel mondo” coordinata da Fairwatch nell’ambito del progetto Susy.

SUSY che ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sui meccanismi di interdipendenza che caratterizzano il mondo in cui viviamo e per promuovere una maggiore responsabilità, individuale e collettiva, rispetto ai modelli di produzione, distribuzione, consumo.

In questo sforzo, attualmente una delle più importanti ricerche sul tema, sono stati coinvolti 80 ricercatori, realizzate 550 interviste e mappate 1.100 pratiche di ESS che coinvolgono più di 13.000 persone. Queste esperienze forniscono un quadro generale di come l’ESS può tradursi in pratiche concrete, coinvolgendo ambiti diversi – dall’agricoltura ai servizi- riflettendo le peculiarità di ogni contesto nazionale.

La ricerca è stata condotta in 32 Paesi, 23 dei quali sono Stati membri dell’UE (46 territori) e 9 Paesi in America Latina, Africa e Asia (Bolivia, Brasile, Uruguay, Mozambico, Tunisia, Palestina, India, Malesia, Mauritius).

La crisi globale (economica, sociale, ambientale), si evince dalla ricerca, ha riacceso l’interesse per i modelli alternativi di produzione, distribuzione e consumo che contribuiscono a dare risposte concrete e svolgono un ruolo fondamentale verso una transizione ecologica dell’economia e della società. Oggi infatti, l’Economia Sociale e Solidale (ESS) è un fenomeno in crescita che rappresenta il 10% di tutte le imprese dell’Unione Europea, coinvolgendo più di 11 milioni di persone – circa il 6% delle lavoratrici e dei lavoratori dell’UE.

Programma:

10.00: inizio dei lavori

10.15: presentazione del progetto SUSY – Sustainable and Solidarity EconomY  (COSPE)

10.45: presentazione della ricerca internazionale ”Economia trasformativa: opportunità e sfide dell’economia sociale e solidale in 55 territori d’Europa e del mondo”.

11.15: presentazione di buone pratiche e video:

– Malaysia, Welyne Jeffrey Jehom

– Tunisia, COSPE

– Solidarity for all, Greek Best Practice (tbc)

12.15: presentazione della mappa solidale – Suedwind/Inkota

12.30: Economia sociale e solidale e la cooperazione internazionale. Da SUSY alla Global Sustainable

Development Agenda: evidenza e rilevanza del ruolo della economia sociale e solidale CONCORD (Fair Trade Hellas)

Dibattito conclusivo.