A Montelupo un evento sui viaggi del perchè si viaggia, dal turismo al volontariato.

Il mese di agosto termina al MMAB, Museo della ceramica di Montelupo Fiorentino, con un evento dedicato ai viaggi. Una conversazione a più voci per indagare i vari modi di muoversi per il mondo.

Per chi è appena tornato e vorrebbe ripartire, per chi deve ancora iniziare il proprio viaggio o per coloro che sognano di farlo: una serata speciale della rassegna “Dal MMAB si Vede Capraia”.

Mercoledì 30 agosto dalle 19.30 aperitivo, musica e chiacchiere intorno al tema del viaggio e dei viaggiatori. 

L’iniziativa prende spunto dall’esperienza di Antonio Di Guida, cittadino di Montelupo, ma soprattutto del mondo e dai suoi tanti viaggi.

Ci siamo chiesti: Perchè si viaggia? In quanti modi è possibile partire e tornare? Quali bagagli ci portiamo dietro da un viaggio?

Ne è nata una serata semiseria in cui affrontare questi temi e cercare le risposte alle tante domande che sorgono quando si parla di viaggi e viaggiatori.

Gli ospiti della serata, con I quali il pubblico si potrà confrontare, saranno:

Antonio Di Guida, viaggiatore, creatore del blog ItalianBackPaper e autore di Africa: viaggio di un muzungu nella savana.

Pamela Cioni, responsabile comunicazione Cospe, viaggiatrice per  lavoro e per passione

Simone Focardi, tour operator, il viaggiatore da “tutto organizzato”

Tiziano Cini, direttore di Asev e viaggiatore per passione.

Mirko Manetti, autore di Facevo prima col treno

Gli interventi dei relatori saranno moderati da Silvia Lami ed intervallati da incursioni musicali a cura di Andrea Maestrelli, musicista empolese classe 1991 che ha composto varie canzoni dedicate al viaggio.

Durante il corso dell’evento sarà possibile gustare gli aperitivi del MMAB accompagnati da vivande che richiamano il tema del viaggio, tutto ciò in un ambiente informale.

Inoltre, nella hall del MMAB sarà allestita una mostra fotografica che ripercorre il tragitto dei viaggi di Antonio Di Guida.